Una giornata diversamente allegra al ristorante Dadò

Corso di cucina

Agnolotti di Ortiche e Spinacio Selvatico serviti con burro ed Edera Terrestre, salmone al Meliloto, insalata di Sedani Selvatici e panna cotta alla Lavanda, questo il menù ideato da Doretta, chef e proprietaria del ristorante Dadò, un elegante luogo di ristoro situato nel cuore di Torino. Un anno fa ho portato Doretta a raccogliere con me perché il mondo delle erbe la affascinava. Lei ama la cucina naturale, nel suo ristorante tutti i piatti vengono preparati sul momento con ingredienti freschissimi e genuini. Pochi giorni fa mi ha proposto di organizzare una lezione di raccolta e cucina di erbe spontanee, non potevo rifiutare!

A soli 20 minuti dal centro città, io e i suoi “allievi” abbiamo dedicato 2 ore per la raccolta di erbe spontanee immersi nel verde della collina torinese. E’ stato spassoso. Io, come al solito, nel mio ambiente fatto di tante erbe deliziose ed invitanti, mi sono persa in racconti sugli usi e le proprietà delle piante; Doretta invece, più simile ad un coach di calcio che ad una chef, ci incalzava continuamente a raccogliere quantità esagerate di foglie, fiori, e ortiche pungenti, impaziente di sperimentare nuovi sapori. Il tempo è volato. Terminata la raccolta siamo andati al ristorante. Con la stessa maestria di un direttore d’orchestra, Doretta ha diretto con imperturbabile efficienza la realizzazione di piatti insoliti e intriganti. E’ rincuorante entrare nella cucina di un ristorante, e constatare come semplici foglie e fiori sparsi in disordine sui banchi siano capaci di contrastare il freddo e rigido acciaio reso obbligatorio da un’Italia ormai schiacciata dalle norme sanitarie… Stefano, chef nel ristorante che opera al fianco di Doretta da diversi anni, dapprima incredulo e divertito da questa invasione di erbe e raccoglitori nel suo territorio, si è presto unito al nostro delirio creativo. E’ stato davvero bello ricevere i suoi consigli durante la preparazione dei piatti, soprattutto perché ama il suo lavoro e trasmette allegria e serenità.

Alla fine il momento tanto atteso. Ci siamo seduti ed abbiamo gustato. Gli agnolotti erano deliziosi, il salmone cotto nel bambù su un letto di meliloto è stato strepitoso, la panna cotta con la lavanda divina. A partire da settembre, io e Doretta organizzeremo certamente altre giornate come questa, perché alla fine, il raccolto e la cucina condivisa, sono stati un’occasione di incontro e conoscenza, un po’ come fare un viaggio in compagnia di sconosciuti che poco alla volta si scoprono e diventano amici… solo che, con le erbe e i fornelli, si crea inevitabilmente un’armonia di gruppo che rende tutto più veloce. Bello.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
© 2016 Vivi di sana pianta by Viviana Sorrentino. Tutti i diritti riservati.

Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a titolo indicativo e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. vividisanapianta.it non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati. La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.