Senape Selvatica
Sinapis arvensis (Fam. Brassicaceae)

INTRODUZIONE:

Non so se conoscete i fiori di Bach. Sono 38 in tutto. Semplificando molto, si tratta di fiori in grado di tramutare emozioni ed energie negative in positive. Tra questi vi è Mustard, che guarda caso è proprio la Senape Selvatica… i suoi fiori, gialli come il sole, sono in grado di illuminare una persona soggetta a sbalzi di umore improvvisi. Le foglie invece, sono di colore verde scuro, irregolari per forma e grandezza. A guardarle non sembrerebbero troppo attraenti, ma aspettate… provate a metterle in bocca. Bene, ora masticate per una decina di secondi e vedrete che concerto di sensazioni! Il primo ad affacciarsi è il dolce, che però dura un attimo, lasciando il posto a varie sfumature di amaro, ed infine il piccante, vivace e persistente che lascia la bocca piacevolmente stordita. Adoro questa pianta! Tra l’altro, siccome è ricchissima di acqua e croccantina, bastano pochi minuti sul fuoco per ottenere un contorno delizioso. Ma avete l’imbarazzo della scelta, perché la Senape Selvatica si presta per qualsiasi preparazione. Flan, torte salate, pasta, risotti, zuppe, insalate… insomma, a voi la scelta! Tra le altre cose, ad eccezione dei caldi mesi estivi, è disponibile tutto l’anno.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

SEGNI PARTICOLARI: I fiori sono gialli e delicati, riuniti in piccole cime e formati da quattro petali disposti a croce.

Le foglie sono di colore verde scuro, più grandi e arrotondate alla base, ridotte in dimensioni e appuntite in cima. Il fusto ha tonalità che possono variare dal verde al bruno rossastro, e spesso si presenta cosparso di peli. I fiori sono colorati di un giallo delicato, riuniti in piccole cime e caratterizzati, come tutti i fiori di questa famiglia botanica, da quattro petali disposti a croce.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

DOVE LA TROVI: Molto comune nei campi.

La si ritrova di frequente nei campi, nei vigneti, e talvolta a bordo strada. Ad eccezione dei caldi mesi estivi, è disponibile tutto l’anno, ma è tra ottobre e maggio che abbonda in maniera particolare perché, al pari dei nostri cavoli e broccoli, non teme il freddo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

UTILIZZI: Cruda, cotta, scottata, al vapore...

Si presta per qualsiasi tipo di preparazione. Le foglie sono ottime appena scottate in padella con aglio, olio e peperoncino, e servite come contorno insieme alla carne. Ma vanno bene anche per farcire torte salate, preparare risotti o insalate di pasta… interessante anche un primo di orecchiette, Senape Selvatica e olive Taggiasche! I fiori, oltre che essere piacevolmente piccantini, decorano vivacemente i piatti. I semi possono essere utilizzati per preparare una senape alternativa.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

PROPRIETA': Vitaminizzante, rimineralizzante, antinevralgica, antibiotica.

Le foglie contengono proteine, glucidi, molti sali minerali (Ca, P, K, S, Na, Fe, I, Cu, As…) e tante tante vitamine (A, B1, B2, PP e C); per questo si consiglia di consumarle crude o cotte il minimo indispensabile. Usate per cataplasmi, sono indicate in caso di reumatismi, affezioni delle vie respiratorie e pediluvi. I semi possono essere utilizzati per realizzare impasti da applicare come rimedio per la sciatica.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

CURIOSITA':

La Senape Selvatica è una macchina da semi, un solo esemplare può produrne fino a 20000, che possono rimanere vitali nel terreno per oltre 50 anni; per questa ragione le piante spuntano frequentemente e periodicamente nei campi, soprattutto dopo che i terreni sono stati smossi.

ECCO COSA PUOI PREPARARE:

Boulgour con Senape Selvatica e Caco Mela in agrodolce
Misticanza d'autunno
Misticanza d'inverno
Ravioli di Tarassaco al vapore
Ravioloni di Polmonaria
Topinambour all'Aglio Selvatico
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
© 2016 Vivi di sana pianta by Viviana Sorrentino. Tutti i diritti riservati.

Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a titolo indicativo e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. vividisanapianta.it non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati. La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.