Sciroppo di Piantaggine e Chiodi di Garofano

STAGIONALITA':

Estiva Invernale Primaverile Autunnale

PROPRIETA':

Lenitivo, espettorante, antifiammatorio, astringente, digestivo, antispasmodico, antiossidante, disinfettante.

DOSI PER:

Tanti malanni respiratori e non solo.

Esistono moltissime specie di Piantaggini, da noi sono comuni la Piantaggine lanceolata o quella più cicciotta come la Plantago major. Poco importa, le proprietà e il sapore non cambiano. Antinfiammatorio, espettorante ed emolliente, lo sciroppo di Piantaggine è venduto nelle farmacie di tutto il mondo per curare la tosse e il mal di gola, ma è anche utile per trattare la dissenteria grazie alle sue proprietà astringenti. Io ho introdotto una variante per rendere questa pozione ancora più efficace, un ingrediente esotico e piacevolmente aromatico: i Chiodi di Garofano, anch’essi rinomati per i loro effetti antinfiammatori, analgesici, antisettici, antispasmodici, antiossidanti, digestivi, afrodisiaci, etc… L’inverno è alle porte e le prime influenze sono cominciate… al lavoro streghette e stregoni!

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Piantaggine (foglie)

100 g

Chiodi di Garofano

6 g

Acqua

500 ml

Zucchero di canna

250 g

Miele di Tiglio

50 g

Acido Citrico

10 g

1
2
3

Procedimento

Portate a bollore l’acqua in un pentolino abbastanza capiente da contenere tutti gli ingredienti. Nel frattempo mondate e tritate le foglie di Piantaggine, e riducete in polvere i Chiodi di Garofano in un mortaio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Quando l’acqua comincerà a bollire, versatevi il trito di foglie e la polvere di Chiodi di Garofano e mescolate. Coprite con un coperchio e lasciate bollire dolcemente per 30 minuti rimestando di tanto in tanto.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Passato il tempo necessario, spegnete il fuoco e lasciate macerare il composto per 2 ore. Poi filtrate con un colino a maglia fine o, meglio con un filtro di carta (es. quelli per il caffé americano) strizzando bene le foglie.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

A questo punto preparate lo sciroppo. Ponete di nuovo il liquido filtrato sul fuoco e scioglietevi lo zucchero. Poi spegnete il fuoco e attendete che lo sciroppo diventi tiepido. Aggiungete il miele e l’acido citrico. Mescolate bene e poi versate in un contenitore di vetro. Conservate lo sciroppo in frigorifero e consumatene all’occorrenza 3-4 cucchiaini al giorno, lontano dai pasti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
© 2016 Vivi di sana pianta by Viviana Sorrentino. Tutti i diritti riservati.

Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a titolo indicativo e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. vividisanapianta.it non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati. La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.