Velouté di foglie di Pastinaca e Aglio Orsino

STAGIONALITA':

Estiva Primaverile Autunnale

PROPRIETA':

Diuretiche, vitaminizzanti

DOSI PER:

4 persone

Forse qualcuno di voi ha avuto occasione di assaggiare la radice di Pastinaca. Piace molto ai francesi che la usano in zuppa, come verdura di contorno, flan, etc. La radice della pianta coltivata è piuttosto grossa, carnosa, e ricorda una carota, solo più dolce e delicata. Quando raccolgo le radici della pianta selvatica, devo armarmi di grande pazienza perché estrarle è una vera impresa: dopo 2 o 3 di solito mi scoraggio e passo ad altro. La settimana scorsa però mi sono detta, “le foglie sono grandi e ne bastano una ventina per preparare qualcosa di sostanzioso! E se provassi a cucinarle?” Il risultato è stato ottimo, e queste foglie sono entrate di diritto nella mia “lista della spesa” stagionale. Se siete in primavera, vi consiglio di guarnire il piatto con fiori freschi di Aglio Orsino!

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Pastinaca

20 foglie

Podagraria (o sedano coltivato)

10 foglie

Aglio Orsino (o aglio coltivato)

5 fiori

Patate

300 gr

Cipolle bionde

200 gr

Aglio

2 spicchi

Acqua

700 ml circa

Sale

qb

Olio

qb

Pepe

qb

1
2
3

Procedimento

Riempite una pentola capiente di acqua e portate a bollore, e salate leggermente. Affettate grossolanamente le foglie di Pastinaca e sbollentatele per 5 minuti. Poi scolatele e immergetele nell’acqua fredda.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Sbucciate e affettate la cipolla a fettine mediamente sottili, sbucciate le patate e tagliatele a dadini piccoli, affettate grossolanamente le foglie e i gambi di podagraria.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

In una padella, mettete 4 o 5 cucchiai d’olio, scaldate, e poi fate soffriggere per qualche minuto le cipolle, gli spicchi d’aglio tagliati a metà (o qualche foglia/bulbo di Aglio Orsino se siete in primavera) e i gambi di podagraria (in alternativa potete usare un gambo di sedano coltivato). Aggiungete le patate, un pizzico di sale, e soffriggete per altri 5 minuti aggiungendo poca acqua se necessario.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Aggiungete i 700 ml di acqua (già calda), mescolate e fate cuocere a fuoco lento, con coperchio, sino a quando le patate non risulteranno morbide (calcolate non più di 15 minuti).

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Spegnete il fuoco, aggiungete le foglie di Pastinaca cotte precedentemente; mescolate e lasciate riposare con il coperchio per 10 minuti. A questo punto frullate tutto con un mixer e poi aggiustate di sale e pepe. Servite la vellutata con un filo d’olio crudo e dei crostini.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
© 2016 Vivi di sana pianta by Viviana Sorrentino. Tutti i diritti riservati.

Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a titolo indicativo e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. vividisanapianta.it non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati. La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.