Vellutata di Zucca con Taleggio e Semi di Portulaca

STAGIONALITA':

Invernale Autunnale

PROPRIETA':

Diuretiche, antiossidanti.

DOSI PER:

6 persone

Un piatto davvero semplice e squisito. Quel che ci vuole per scaldare una fredda giornata autunnale. Velluto di zucca sul palato, poi un piacevole contrasto di semini croccanti di Portulaca e, per finire, il Taleggio che si scioglie in bocca. Il crostino dà quel tono di croccantezza e rusticità che tanto alletta i miei sensi. Se non avete a disposizione i semi di Portulaca, potrete benissimo sostituirli con semi di Papavero. Buon autunno goduriosi!

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Portulaca (semi)

2 cucchiaini

Zucca trombetta

1300 g

Patate di montagna sbucciate

350 g

Cipolle bionde

150 g

Taleggio

1 fettina per persona

Acqua

5-6 bicchieri

Sale

qb

Pepe (facoltativo)

qb

Olio extravergine

6 cucchiai

Pane raffermo

2 fette

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12

Procedimento

Sbucciate le patate e la zucca, poi pelate le cipolle. Pesate tutti gli ingredienti. Fate appassire le cipolle tagliate a pezzetti in una pentola con 3-4 cucchiai d’olio. Lasciate cuocere dolcemente per 5 minuti mescolando di frequente per evitare che attacchino sul fondo.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Tagliate a dadini le patate e versatele nella pentola insieme con le cipolle appassite. Poi aggiungete due bicchieri d’acqua calda. Salate leggermente e mescolate bene. Fate cuocere con il coperchio per 10 minuti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Nel frattempo riducete la zucca a pezzetti grandi quanto noci… di solito non mi formalizzo troppo sulla regolarità delle forme! Poi unite anche la zucca al composto in cottura. Mescolate bene e lasciate cuocere il tutto per 5 minuti con il coperchio.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Ora aggiungete altri 3-4 bicchieri di acqua calda, all’incirca da ricoprire tutti gli ingredienti. Coprite nuovamente la pentola e lasciate cuocere dolcemente per altri 10-15 minuti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Verificate che tutti gli ingredienti siano ben cotti e frullate il composto con un frullino ad immersione. Assaggiate che la vellutata e regolate di sale: se gradite l’aggiunta di Taleggio meglio che vi teniate un po’ bassi di sale (si fa sempre in tempo ad aggiungerlo).

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Visto che immagino siate viziosi, se avete un po’ di pane raffermo potete approfittarne per fare dei crostini in forno! Tagliate a dadini grossolani due o tre fette di pane raffermo e arrostite in forno per qualche minuto a 100-120°C. Quando risulteranno dorati sono pronti.

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+

Ora tagliate le fette di Taleggio a pezzetti. Versate la vellutata ben calda in un piatto, aggiungete qualche pezzo di Taleggio a piacere, i crostini (se siete tra quelli a cui piace fare ‘crunch’), i semi di Portulaca (in sostituzione vanno benissimo i semi di Papavero), un pizzico di pepe (facoltativo), e un poco di olio crudo per condire.
Les jeux sont faits! Bon appetit!!!

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
© 2016 Vivi di sana pianta by Viviana Sorrentino. Tutti i diritti riservati.

Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a titolo indicativo e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. vividisanapianta.it non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati. La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.