Shopping al mercato di Porta Palazzo

Passeggiate

Tre anni fa sono andata ad abitare nei pressi di Porta Palazzo, a Torino. Impossibile non essere attratta da uno dei mercati più grandi d’Europa. La prima volta che mi sono recata allo spazio dedicato ai contadini, sono rimasta colpita dalla bellezza e qualità dei prodotti esposti, ma più di tutto ha attirato la mia attenzione un banco colmo di peperoncini di tutte le varietà, forme e colori. Il venditore aveva un cappello che lo faceva sembrare il Robert Redford dei contadini, e aveva una parlantina quasi paragonabile alla mia (incredibile perché io sono una grande chiacchierona). Mi sono avvicinata, e l’uomo col cappello mi ha subito rivolto un sorriso aperto. Io e Gianni Lana (non mi sembra giusto continuare a chiamarlo “l’uomo col cappello”) abbiamo iniziato a parlare del mercato, dei suoi prodotti, del più e del meno, del meno e del più, e siamo andati avanti così per un bel po’. In quel momento, non lo sapevo, è nata un’amicizia.

Qualche tempo dopo sono andata a visitare la sua azienda, a Rivalba. Allora ero già una raccoglitrice, ma non mi ero mai recata in quell’area… ne rimasi incantata. L’azienda di Gianni profuma di altri tempi. Si sentono le mucche, le oche, gli uccellini, i trattori… Lui e i suoi figli raccolgono tutto a mano. Sistemano pazientemente le verdure e la frutta nelle cassette, caricano il camion, e l’indomani Gianni parte molto presto per vendere il raccolto al mercato.

Tra me e Gianni si è creata una bellissima simbiosi, lui seduto su uno sgabellino a raccogliere peperoncini, piselli, fave, pomodori, melanzane… e io china a raccogliere spinacio selvatico, amaranto, galinsoga: tutte erbacce infestanti e buonissime tipiche degli orti e dei terreni smossi. Gianni ha sempre accolto con sincera partecipazione il mio “progetto sulle erbe” e tollerato la mia strana presenza nelle sue serre e nei suoi campi. Talvolta sono così invadente da affiancarlo dietro al banco con una o due casse di erbette spontanee!

Insomma, se abitate o siete di passaggio a Torino, vi consiglio vivamente di andare a trovarlo perché è proprio una celebrità del mercato di Porta Palazzo. Recatevi allo spazio riservato ai contadini, cercate un cappello da contadino/cowboy ed un sorriso, sono sicura che non faticherete a scovarlo e, chi lo sa, magari potreste scovare anche me!

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
© 2016 Vivi di sana pianta by Viviana Sorrentino. Tutti i diritti riservati.

Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a titolo indicativo e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. vividisanapianta.it non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati. La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.