Il Tarassaco e i suoi Poteri, il ritorno alla Vita

Animali e piante
Incontri
Magia

E’ una tiepida giornata, un assaggio della Primavera che sarà.

L’alternanza di caldo e freddo richiede pazienza. Ne traggo ispirazione e insegnamento.

Piante, insetti, lucertole, uccelli… Ecco i primi battiti del Risveglio: qualche timida uscita sul palco della Natura per ritrovare le energie, lanciarsi in un corteggiamento, rinforzare il nido o costruirne uno nuovo. Te ne accorgi dai suoni, se ti metti in ascolto…

C’è eccitazione nell’aria, e attesa anche… Mi lascio ispirare dagli Esseri in movimento che mi circondano… scelgo anch’io di dedicarmi al nido, o meglio, alla Casa… sto dipingendola come se fosse un quadro… uno strato alla volta… mi ha persino sussurrato un Nome.

Fuori dal tempo c’è sempre spazio per la contemplazione spontanea, ed è qui che mi ritrovo sempre più spesso. Perché è importante donarsi il tempo ‘non tempo’, è fondamentale perdersi nella bellezza della Natura. Sento che sto per smarrirmi ed è una bella sensazione.

Fuori c’è il Sole, mi godo i raggi che riscaldano l’anima e il corpo. La rigenerazione è in corso. Interrompo il lavoro e mi assaporo il calore, i suoni e il fermento di vita intorno a me.

Ed ecco che un’Ape mi fa visita, si appoggia sulla mia gamba e lecca qualcosa. Sembra apprezzare la polvere di argilla che ho addosso. Dovete sapere che tutti gli animali si nutrono di Terra, e per ragioni più che valide: Primati, uccelli, erbivori, carnivori, alcuni fra noi umani e sì, anche le api… Peccato che la nostra cultura consideri la Terra al pari della sporcizia. Vi parlerò della Terra e dell’argilla molto presto; non ora però, ora dobbiamo andare altrove.

L’Ape ha terminato il banchetto e spicca il volo, sarà la mia Guida di oggi. Chissà dove mi porterà? Sono fortunata, non va lontano. Un Codirosso Spazzacamino inizia un gran vociare… non mi faccio distrarre, seguo la mia Guida. Eccola volare intorno a un fiore di Tarassaco in pieno splendore… Atterra sul fiore e comincia a banchettare.

Un solo minuto… poi via. Penso di seguirla, ma un richiamo mi giunge inaspettato. Che sia possibile? E’ una voce da dentro o da fuori? Il confine è molto labile, forse non esiste… Che sia il Fiore? Scelgo la via in cui tutto è possibile, scelgo di ascoltare. Lo diceva Steiner, che la Natura tutta ha una gran voce!

Tornando al Tarassaco… mi ha chiesto di fermarmi, ha qualcosa da dirmi. Sto imparando a comunicare e ne sono felice: in ognuno di noi c’è un linguaggio altro che attende soltanto di esser risvegliato. Il Tarassaco ha tutta la mia attenzione. Lo osservo e attendo. Guardo il fiore in piena esplosione, un piccolo sole giallo che mi illumina di gioia.

Sento la sua forza, sento la sua tenacia, sento la sua capacità di coglier l’energia del Sole e di trasferirla agli esseri viventi. Sento la sua voglia di Vita, sento il suo esser saldo alla Terra, sento la sua saggezza… come un anziano guerriero che è in grado di tornar bambino, di ridere e giocare nonostante le difficoltà della Vita.

Il Tarassaco non ha confini, né di tempo, né di spazio. E’ in grado di raggiungere gli ambienti più disparati e dona fiori in ogni stagione. La sua rigenerazione è continua, potente… Sento un’energia maschile, un padre gentile. Non a caso è una pianta collegata a Giove.

E così che il Tarassaco mi ha parlato e mi ha chiesto di guardarlo nella sua interezza. Lo osservo ancora, resto in ascolto…
Le sue radici sono particolarmente ingrossate in questa stagione, sono cariche di latice, di energia in movimento. Lo sanno bene i Lombrichi che amano radunarsi intorno a loro per fortificarsi.

Le sue foglie son di un verde intenso, sembran frecce di guerrieri pronti a trafiggere tossine e metalli pesanti. Via tutto! Un ripulisti generale per il nostro organismo e per il fegato in particolare. Ne abbiamo bisogno più che mai. La rabbia si prepari a lasciare il corpo, perché è tempo di aprirsi ad altre emozioni….

Poi sento e vedo qualcos’altro: sembrerebbe un abbraccio… Non me ne ero accorta prima. Di fianco al piccolo sole in fiore, ve n’è uno ‘appassito’. Il giallo splendente è divenuto un bianco perlaceo, ha lo stesso colore della barba di Gandalf il Bianco, una palla leggera pronta a spiccare il volo, a scomporsi in tanti piccoli potenziali. Questa è magia. I semi sono maturi, piumosi, viandanti, pionieri, messaggeri e guaritori pronti per volare in qualunque luogo sia richiesta la loro energia (non a caso il Tarassaco abbonda là dove l’uomo tende a toglierne troppa…).

Il Tarassaco ama il gioco. Pensateci un po’: non è forse una delle piante con cui ci divertiamo di più? L’immagine delle labbra che soffiano sul pappo, per librare i suoi semi nel cielo… avete presente? E’ un’immagine di armonia, equilibrio, leggerezza e libertà.  Il Pappo sembra fatto apposta per l’invito al soffio, non a caso alcuni lo chiamano Soffione. Nessuno vi resiste, persino il signore del Vento.

Il ‘fiore che era’ e il ‘fiore che è’ si abbracciano, sembra un saluto prima del distacco. E’ una separazione apparente. Il Tarassaco è Vita, è Rigoglio, è Amore.

E’ col Tarassaco dunque, che inauguro quest’anno ricco di sorprese.

Avrò bisogno della sua forza, del suo cambio di forma, delle sue salde radici, delle sue ali e del suo amore per la vita. E lo dono anche un po’ a voi…
Ascoltate il suo richiamo…. Perché è giunto il tempo di rigenerarsi e di tornare alla Vita.

Coglietelo con rispetto, lasciando una parte delle radici in terra, così che possa continuare a rinnovarsi; e mangiatelo crudo possibilmente, per beneficiare al massimo dei suoi Poteri. In aggiunta, potete usare le sue radici per un decotto diuretico, disintossicante e digestivo.

Buona rigenerazione a tutti!

Vivi

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
 +39 349 3626757     info@vividisanapianta.it
© 2016 Vivi di sana pianta by Viviana Sorrentino. Tutti i diritti riservati.

Le proprietà e le indicazioni erboristiche delle piante sono riportate a titolo indicativo e non costituiscono alcun tipo di consulto, prescrizione o ricetta medica. vividisanapianta.it non garantisce sulla validità dei contenuti qui riportati. La vostra verifica indipendente è sempre raccomandata.